Seleziona una pagina

Cooking-Glove-128 Polenta e gras pesta’

Per la polenta:

  • Acqua 1/2 litro
  • Farina di mais 250 gr
  • Sale

Per il Gras pestà:

  • Lardo 200 gr
  • Prezzemolo 30 gr
  • Aglio 1 spicchio

Battere il lardo, il prezzemolo e l’aglio con la lama di un coltello riscaldata sulla fiamma, finché non siano ridotti in poltiglia.
Portare a ebollizione l’acqua salata e versarvi a pioggia la farina gialla, mischiando continuamente. Cuocere (aggiungendo acqua bollente se necessario), sempre mescolando, per circa un’ora, finché la polenta non si stacchi dalle pareti del paiolo. Rovesciare la polenta sul tagliere e dividerla in fette; spalmare su ogni fetta un po’ di battuto e consumare ben calda non appena questo si sarà sciolto.

Il gras pestà, cioè il battuto di lardo di maiale, è ingrediente tipico della cucina povera lombarda. Veniva utilizzato per il condimento di pappe e minestre, per la cottura di legumi e di patate arrosto (pomm de tera in gras pestà) e spesso costituiva l’unico apporto non vegetale in un regime alimentare povero di grassi e di proteine animali. Attualmente è utilizzato, soprattutto nel periodo invernale, in abbinamento alla polenta